21/01/2015 – Presentazione della consumer preview di Windows 10

Il giorno di Windows 10

[fonte: http://www.wired.it/]

La consumer preview di Windows 10 verrà presentata stasera (21/01/2015) alle 18 (diretta streaming su Wired.it) e rivelerà la strategia di Redmond per unire mobile e desktkop

Windows 10

Oggi è un grande giorno per Microsoft: la compagnia di Redmond presenterà al mondo l’anteprima del suo sistema operativo Windows 10. I più informati sapranno che una versione preliminare dell’os è già in giro da novembre, ma anche che si tratta di una technical preview: destinata cioè ad aziende e smanettoni incalliti e priva della maggior parte delle funzioni che invece verranno mostrate fra poche ore. Ospiti dell’evento di oggi saranno tutti i pezzi più grossi della compagnia e i responsabili dello sviluppo dell’os ai più alti livelli. Il tutto sarà trasmesso in streaming dalle 18, ora italiana: lo potrai trovare anche qui su Wired.it.

Ripensando ai rumor e alle anticipazioni delle scorse settimane è facile immaginare cosa potremmo vedere nel corso della presentazione: un nuovo browser, Spartan, che dovrebbe sostituire Internet Explorer o perlomeno affiancarvisi; una versione desktop dell’assistente vocale Cortana, che finalmente fa il salto dallo smartphone al PC; un’app per l’accesso ai contenuti Xbox; la funzione Continuum dedicata ai prodotti ibridi, che trasforma l’interfaccia da quella classica a quella ottimizzata per il tocco quando si sganciano tastiera e mouse e viceversa.

Soprattutto però sarà interessante osservare la strada intrapresa dalla compagnia per quel che riguarda il mondo mobile. Sappiamo già che Windows 10 unirà le interfacce, il marketplace e una buona parte del codice sorgente delle versioni PC, tablet e smartphone, ma ancora non sappiamo con precisione come. Stasera il sistema operativo verrà mostrato anche nella sua versione per telefoni, che tutti gli utenti di Windows Phone 8 e 8.1 potranno installare gratuitamente più avanti nel corso dell’anno e alla quale gli aderenti al programma Windows Insider dovrebbero avere accesso già dal mese di febbraio.

Interfaccia parzialmente ridisegnata, funzioni aggiuntive e un aggiornamento sostanziale delle app sviluppate in prima persona da Microsoft (come Office) sono solo alcune delle caratteristiche che utenti e osservatori attendono. L’attenzione di questi ultimi in effetti è rivolta più al problema della carenza delle app – vera minaccia per il futuro dell’os – e a come Microsoft abbia intenzione di rivitalizzare un marketplace dove il software nuovo scarseggia e quello degli sviluppatori più importanti viene aggiornato di rado.

A questo proposito alcuni rumor hanno sostenuto a singhiozzo nel corso delle ultime settimane che Microsoft stesse valutando di aprire il suo os alla compatibilità con le app Android. Impossibile escludere l’ipotesi fino a stasera, anche se il piano A della compagnia sembra comunque un altro, strutturato in parti. Prima: un nuovo ambiente di sviluppo, che permetterebbe al software scritto dai programmatori di funzionare sia su smartphone che su tablet e PC con poco sforzo. Seconda: l’unione dei negozi mobile e desktop, affinché le app possano passare liberamente dallo schermo da 4″ del telefono a quello da 23 del computer in studio. Sviluppare per Windows dovrebbe diventare in questo modo più facile e più remunerativo.

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

21/01/2015 – Presentazione della consumer preview di Windows 10 ultima modifica: 2015-01-21T21:15:46+00:00 da pcservic_admin